Luoghi della memoria

Il Laboratorio storico della Corte di Giarola

Dall'estate 1944, con l'attestarsi del fronte sulla "Linea gotica", e ancor di più nei mesi finali del conflitto, l'area compresa tra le medie vallate del Taro e del Baganza, attraversata dal più importante asse stradale e ferroviario che connetteva l'ala destra dello schieramento difensivo tedesco con la pianura padana e da lì con i valichi alpini, venne ad assumere una considerevole rilevanza strategica per le sorti della guerra in Italia. Durante questo periodo la forte presenza sul territorio delle truppe d'occupazione tedesche e delle formazioni armate della Rsi, contrastate dalla guerriglia partigiana, contribuì ad aggravare l'impatto della guerra sulla vita quotidiana della popolazione civile. Infine, negli ultimi giorni d'aprile del 1945, lungo le rive del Taro ebbe luogo una delle rare battaglie campali - la "Sacca di Fornovo" - che videro le forze della Resistenza impegnate al fianco degli Alleati contro le grandi unità della Wehrmacht in ritirata.

Le tracce di questo non comune passato, presenti nella documentazione storica ed impresse nella memoria degli abitanti, conferiscono al territorio i caratteri propri di uno spazio storico ossia di un luogo fisico e mentale contrassegnato fortemente dal passaggio della storia, che si offre come un modello molto efficace per l’apprendimento storico e per riflettere sul tema della guerra.
È partendo dall’intuizione di queste potenzialità che, nel 60° anniversario della Resistenza, le amministrazioni locali hanno deciso di istituire al centro dello spazio storico della “Sacca di Fornovo” un luogo – il laboratorio - specificamente dedicato all’insegnamento della storia contemporanea e alla trasmissione fra generazioni della memoria della guerra e della Resistenza.

La sede del “Laboratorio storico” si trova all'interno dell’antico complesso della corte agricola di Giarola, che ospita gli uffici e il centro visite del Parco fluviale regionale del Taro. In posizione di comoda accessibilità (15 km. da Parma, 5 km. da Collecchio) si raggiunge percorrendo la Via Spezia e, appena superato Pontescodogna, seguendo le indicazioni per il Parco.
L’ambiente del laboratorio è attrezzato per accogliere su prenotazione le classi e gli insegnanti interessati a esperimentare, con l’aiuto di operatori specialisti, gli itinerari storico-didattici che da quest’anno vengono proposti alle scuole. Il laboratorio è anche il punto di partenza da cui effettuare esplorazioni guidate nello spazio storico ove avvennero i combattimenti della “Sacca di Fornovo”.

Il Laboratorio storico della Corte di Giarola è stato realizzato grazie ai contributi dei Comuni di Collecchio e Fornovo Taro, del Consorzio Parco regionale fluviale del Taro, della Provincia di Parma, secondo un progetto ideato dell’Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea di Parma.