Luoghi della memoria

Laboratorio didattico di Soragna
"Hurbinek per la memoria della deportazione e della Shoah"

Il laboratorio didattico “Hurbinek per la memoria della deportazione e della Shoah”, situato in via Garibaldi 52, è stato promosso dal Comune di Soragna, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna e la provincia di Parma, dal Museo ebraico “Fausto Levi” e dall’Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea di Parma. E' stato realizzato su progetto di Luca Monica. Dedicato all’infanzia violata nei lager nazisti, alla memoria delle migliaia di bambini colpevoli solamente di rappresentare la possibile rinascita di una “razza indesiderata”, vuole essere un polo di cultura da cui partire per rivisitare le vicende e i luoghi della presenza ebraica nel Parmense. L’ambiente intende rievocare i luoghi del trauma e della disumanizzazione, la baracca, simbolo del lager, simbolo di morte ma al tempo stesso dei tentativi messi in atto per resistere e per opporsi alla perdita di ogni identità. I colori accesi, al suo interno, metaforicamente alludono alla forza della vita.

L’esistenza a Soragna del Museo ebraico “Fausto Levi”, insieme alla sinagoga e al luogo di sepoltura ha favorito l’ideazione di un percorso della memoria che ha inizio appunto dal laboratorio didattico “Hurbinek”: dai segni fisici della presenza ebraica si parte per ridisegnare una geografia della storia e della memoria.