"Io ti saluto, vado in abissinia"

Parma e Africa Orientale

tra colonialismo e post-colonialismo

Presentazione

Il progetto, nato dalla collaborazione tra la Ong Parma per gli Altri e l'Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Parma (Isrec), si pone l'obbiettivo di ricostruire, nelle sue diverse forme, i rapporti intercorsi nella storia recente tra Parma ed Africa Orientale, con particolare attenzione all'Etiopia e l'Eritrea. In questo senso, attraverso la raccolta di testimonianza, fotografie, articoli di giornale e documenti vari, si sta cercando di costruire un archivio sulla memoria coloniale e post-coloniale parmigiana relativa all'esperienza in questi paesi. Parallelamente – e in conseguenza di questa attività di raccolta – si intende realizzare percorsi didattici sotto forma di laboratori e incontri con le scuole e, sotto il profilo scientifico, avviare un articolato lavoro di ricerca storica che coinvolgerà il gruppo di ricercatori dell'Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Parma. Infine, come ulteriore forma di restituzione di questo progetto, si proporrà alla città una mostra che sintetizzi e valorizzi i risultati del lavoro archivistico, di quello didattico e di quello storico.

Il progetto, che avrà una durata pluriennale, non vuole quindi avere solo un valore antiquario, ma punta ad individuare ed elaborare importanti nodi tematici che hanno contraddistinto i rapporti tra la città di Parma e l'Etiopia dal periodo coloniale ad oggi e, di riflesso, le problematiche macrostoriche e contemporanee in cui questi si situano. A questo proposito, la co-partecipazione di “Parma per gli altri ONG”, che da più di 25 anni opera in Etiopia ed Eritrea, garantisce sia in ambito didattico che di ricerca un privilegiato sguardo ravvicinato sulla questione.

Per una presentazione più articolata del progetto si rimanda all'articolo pubblicato sulla rivista degli istituti storici dell'Emilia Romagna "E-Review"



Stato dei lavori

Febbraio 2018: Si conclude il percorso didattico che ha coinvolto gli studenti delle classi classi 3B, 3D e 3E del liceo classico "G.D. Romagnosi" incentrato sul materiale d'archivio prodotto dalla ricerca "Ti saluto vado in Abissinia. Parma e Africa Orientale tra colonialismo e post-colonialismo". Durante i laboratori - condotti da Marta Banchini (Parma per gli altri), Chiara Nizzoli (Isrec), Carlo Ugolotti (Isrec) e Domenico Vitale (Isrec) - sono stati affrontate diverse tematiche: dalla prospettiva storica generale, si è passati a quella locale del caso parmense, per poi arrivare a riflettere e analizzare le questioni più recenti della relazione tra Parma e i paesi del Corno d'Africa. Al termine del percorso gli studenti hanno presentato alla cittadinanza una loro rielaborazione sotto forma di racconto scenico presso l'Aula magna del liceo classico Romagnosi

Maggio 2018: Si conclude il progetto di alternanza scuola-lavoro organizzato da Isrec e da Parma per gli altri che ha coinvolto le studentesse della classe 4M del liceo delle Scienze umane "A. Sanvitale" incentrato sul materiale d'archivio prodotto dalla ricerca "Ti saluto vado in Abissinia. Parma e Africa Orientale tra colonialismo e post-colonialismo". Durante i laboratori - condotti da Marta Banchini (Parma per gli altri), Chiara Nizzoli (Isrec), Carlo Ugolotti (Isrec) e Domenico Vitale (Isrec) - sono stati affrontate diverse tematiche: dalla prospettiva storica generale, si è passati a quella locale del caso parmense, per poi arrivare a riflettere e analizzare le questioni più recenti della relazione tra Parma e i paesi del Corno d'Africa. Al termine dei laboratori Le studentesse hanno realizzato un racconto scenico presentato all'interno della rassegna annuale del Meeting giovani presso il Teatro delle Briciole.

Giugno 2018: Il 6 giugno 2018 sono stati presentati i risultati della ricerca "Ti saluto vado in Abissinia. Parma e Africa Orientale tra colonialismo e Post-colonialismo" all'interno del convegno "Dalla via Emilia al Corno d'Africa. L'Italia e l'Etiopia: processi politici, migrazione e cooperazione internazionale". Il convegno - promosso da Parma per gli altri, in collaborazione con con Regione Emilia-Romagna, Comune di Parma, Università degli studi di Parma, Comitato internazionale per lo sviluppo dei popoli, Modena per gli altri e Cefa - ha avuto luogo presso la sala del Palazzo del Governatore di Parma. Per Isrec è intervenuto il ricercatore Domenico Vitale che ha dialogato con il fotoreporte Marco Paoli, il documentarista Dagmawi Yimer e il sociologo Marco Deriu.