Fondo Dante Gorreri

fondo processo oro di dongo

Il Fondo è piuttosto cospicuo: 38 buste a cui si devono sommare le 7 buste della Sezione Processo “Oro di Dongo”. L'archivio conserva materiale eterogeneo e ricopre un arco cronologico che va dalla fine degli anni Dieci fino all'anno della morte di Gorreri (1987). In linea generale – per quanto riguarda i contenuti – si possono identificare le seguenti categorie: attività antifascista durante il Ventennio; materiale relativo alla lotta partigiana e al movimento di Liberazione; attività politica e parlamentare; documenti di natura privata; corrispondenza varia; documentazione relativa al processo “oro di Dongo”; documenti e scritti sulla figura di Guido Picelli, sugli Arditi del popolo e sulle barricate dell'agosto del '22; attività Pci parmense e nazionale. Il Fondo comprende inoltre la sezione Processo “oro di Dongo” che raccoglie buona parte della documentazione processuale: la fase istruttoria (1945-49 più una seconda istruttoria terminata nel 1952) e la fase di dibattimento (1957). Il processo non è mai giunto a sentenza definitiva. Il Fondo Dante Gorreri è stato depositato nel 2010 dalla “Fondazione Arta – Ds Parma”. L'inventariazione è stata curata da Carla Cavazzi, Gloria Capelli e Domenico Vitale, con la collaborazione degli studenti del liceo classico “G.D. Romagnosi”, del liceo delle Scienze Umane “A. Sanvitale” e del liceo scientifico “G. Marconi”

Fondo Gorreri.pdf