Diario attività

2020

3 LUGLIO, PRESENTATO "PARMA IN TEMPO DI GUERRA 1940-1945"

Venerdì 3 luglio alle ore 11.30 presso il Palazzo del Governatore è stato presentato il progetto "Parma in tempo di guerra 1940-1945" realizzato da Isrec Parma con il sostegno della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Parma, del Comune di Parma e della Fondazione Cariparma.

"Parma in tempo di guerra 1940-1945" è un progetto ambizioso e di ampio respiro: un portale digitale di public history e alta divulgazione che raccoglierà nel corso del triennio 2020-23 documenti, dati, immagini, produzione didattica, racconti, testimonianze e ricerche originali sulla Seconda guerra mondiale nel parmense.

Durante l'incontro è stato presentato il primo atto di questo progetto"Parma in tempo di guerra: prigionieri nei campi Alleati": un portale che ricostruisce più di 1.000 storie di prigionieri del parmense, attraverso la mappatura di 226 luoghi e campi di prigionia, la pubblicazione di decine di lettere e di approfondimenti tematici.

Alla presentazione sono intervenuti i rappresentanti degli enti promotori: Michele Guerra (Comune di Parma), Luigi Amore (Fondazione Cariparma), Gianpaolo Cantoni (Provincia di Parma) e Carmen Motta (ISREC Parma);

Hanno illustrato il progetto e il portale Marco Minardi e Domenico Vitale (ISREC Parma).

Link "Parma in tempo di guerra 1940-1945": https://parmaintempodiguerra.it/

Link" Parma in tempo di guerra: Prigionieri nei campi Alleati: https://prigionieri.parmaintempodiguerra.it/

25 giugno, pubblicata la banca dati sulle donne nella resistenza parmense

Giunge a una prima conclusione la banca dati sulle Donne nella Resistenza parmense. Allo stato attuale sono stati caricati i dati di 451 partigiane, patriote e antifasciste.

Maddalena Arrighini – curatrice di questo importante lavoro – racconta nel video che segue i dati raccolti e ne traccia un quadro generale: il contesto familiare; lo sciopero del pane; il maternage di massa; il ruolo delle donne nella Resistenza parmense.

Dietro ogni nome c’è una storia personale, una soggettività che in forme diverse si è dunque intrecciata alla storia della lotta di Liberazione. Nomi, volti, vicende che emergono per giungere alla costruzione di una storia sociale del nostro territorio che vede come protagoniste donne di diverse generazioni, diversi livelli di istruzione, diverse storie famigliari, accumunate però dalla medesima spinta di partecipazione e dal desiderio di esserci in quel particolare momento storico.

Il lavoro proseguirà nei prossimi mesi ampliando i contenuti della banca dati e istituendo uno spazio virtuale dedicato alla storia di genere nel ’900 parmense, a partire dalla Resistenza: uno spazio in cui si presenta la Resistenza fatta e agita da donne, ma anche raccontata da alcune di esse, le quali, nel corso dei decenni, hanno lasciato preziose testimonianze e memorie che completeranno ulteriormente questo progetto in continuo divenire.

La banca dati è disponibile nel nostro portale “Parma ‘900”, cliccando qui.

16 maggio-2 giugno, verso il 2 giugno. parma '46

Per celebrare la Festa della Repubblica Italiana Isrec Parma propone video racconti e schede di approfondimento che raccontano il 1946 di Parma (e non solo). I contenuti prodotti sono in parte una rielaborazione del volume pubblicato un anno fa: T. Malice (a cura di), Parma '46. Dal fascismo alla democrazia, Mup, Parma, 2019.

I video racconti e le schede di approfondimento sono disponibili cliccando sull'immagine sotto.

25 aprile. Festa della liberazione

Per festeggiare questo 25 aprile, seppur virtualmente, Isrec Parma ha pubblicato numerosi contenuti digitali: le illustrazioni dei giovani artisti dell'associazione Abc; gli interventi e le riflessioni di Michele Guerra (assessore alla Cultura del comune di Parma) e dello scrittore Valerio Varesi; la musica degli Emily; il film "L'Ultimo giorno"; il racconto storico sull'Ospedale militare di Sala Baganza e così via.

Tutto il materiale prodotto è disponibile cliccando sull'immagine sotto

22 aprile. Pubblicata banca dati sui caduti della resistenza del parmense

All'interno del programma "25 aprile con Isrec Parma" è stata pubblicata nel portale Parma '900 la banca dati sui Caduti della Resistenza del parmense. Si tratta di un lavoro ancora in essere, del quale si può dire terminata la prima fase, con l'inserimento di tutti i nominativi e dei loro dati essenziali. Nei prossimi mesi si implementeranno le schede persona con nuove informazioni

21 aprile. dizionario della resistenza nell'emilia occidentale

E' online il Dizionario della Resistenza nell'Emilia occidentale, realizzato dai ricercatori degli Istituti della Resistenza di Parma, Reggio Emilia e Piacenza: luoghi, eventi e formazioni partigiane.

Il volume - che sarà aggiornato e ampliato periodicamente - è disponibile in Pdf cliccando nell'immagine in basso

20 aprile-2 maggio. 25 aprile con isrec parma

Anche se da casa, questo 25 aprile sarà all'insegna della Memoria e della Conoscenza. A questo scopo Isrec Parma mette a disposizione una serie di contenuti digitali: film, pubblicazioni online, portali di alta divulgazione, documenti, immagini e così via. Il programma e i contenuti sono disponibili nella pagina "25 aprile con Isrec Parma" (clicca nella immagine in basso)

febbraio, giorno del ricordo 2020

In occasione del Giorno del Ricordo 2020, Isrec Parma è intervenuta nelle celebrazioni di Parma, Colorno, Fornovo Taro e Montechiarugolo

Carousel imageCarousel imageCarousel image

4 febbraio, giornata della memoria a lesignano de' bagni

Martedì 4 febbraio si è celebrata la Giornata della Memoria a Lesignano De' Bagni. L'incontro, tenuto presso la sala civica, dopo l'introduzione del sindaco Sabrina Alberini, ha visto gli interventi di Marco Minardi, Teresa Malice, Domenico Vitale e Carlo Ugolotti

Carousel imageCarousel image

31 gennaio, giornata della memoria a fidenza

Venerdì 31 gennaio si è celebrata la Giornata della Memoria al Ridotto del Teatro Magnani di Fidenza, per Isrec Parma è intervenuta Teresa Malica, a seguire le testimonianze e le interpretazioni degli studenti e delle studentesse, sul tema dell'Olocausto e della deportazione

Carousel imageCarousel imageCarousel image

28 gennaio-1 febbraio, viaggio della memoria

Dal 28 gennaio al 1 febbraio ha avuto luogo il Viaggio della Memoria 2020 che ha coinvolto 95 studenti provenienti da 13 scuole del parmense. Il Viaggio ha compreso le seguenti tappe: Norimberga, Weimar, Memoriale del campo di concentramento di Buchenwald e Monaco di Baviera. Il racconto del viaggio è disponibile presso la pagina fb Viaggiatori della Memoria - Isrec Parma. Ad accompagnare gli studenti quest'anno c'era anche Tv Parma (Alberto Rugolotto e Gianmatteo Gaultieri) che ha realizzato diversi servizi, l'ultimo dei quali è disponibile a questo link.

27 GENNAIO, GIORNATA DELLA MEMORIA 2020

Lunedì 27 gennaio 2020 Isrec Parma in collaborazione con l'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma (Aoup) e con la Prefettura di Parma ha celebrato la Giornata della Memoria presso la sala congressi dell'Aoup, alla presenza di cittadini e istituzioni.

Dopo l’introduzione del direttore generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma Massimo Fabi, del Rettore dell’Università di Parma Paolo Andrei e del Prefetto Giuseppe Forlani la cerimonia si è aperta con la consegna delle medaglie d’onore alla memoria da parte del Sindaco Pizzarotti e del Prefetto Forlani.

Sono seguiti i contributi storici di Domenico Vitale e Marco Minardi (Isrec Parma) e dei medici Paolo Moruzzi ed Enrico Vaienti.

L’appuntamento è proseguito con gli interventi degli studenti che hanno partecipato al Viaggio della Memoria 2019, al memoriale di Mauthausen. Le conclusioni sono affidate ai Rappresentanti istituzionali.​

Carousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel image

20 gennaio, "libro e moschetto. la fascistizzazione della vita in italia"

Lunedì 20 gennaio è stato avviato il progetto didattico "Libro e moschetto. La fascistizzazione della vita in Italia",

Il progetto realizzato da Isrec in collaborazione con il liceo artistico statale “P. Toschi”, si propone di formare i ragazzi sul tema del totalitarismo fascista, delle problematiche legate al consenso alla dittatura e alla trasformazione della società italiana in una società di massa. Una serie di incontri formativi e laboratoriali, tenuta da ricercatori dell'ISREC, servirà a dare gli strumenti storiografici e di contestualizzazione agli studenti e di abituarli a relazionarsi criticamente con le fonti primarie al fine di dare loro nozioni e criteri interpretativi per affrontare con competenza il tema. Gli incontri saranno incentrati su:

1) il significato di totalitarismo;

2) il rapporto tra la scuola e il fascismo;

3) il fascismo e la massa: dalla fascistizzazione dell'infanzia alla creazione della massa;

4) laboratorio sui documenti originali.

La parte formativa sarà propedeutica alla realizzazione di una messa in scena teatrale, da parte degli studenti in collaborazione con un esperto esterno, Mariangela Dosi, sui temi trattati durante il corso e all'uso che fece il fascismo di strutture architettoniche di Parma al fine della costruzione del consenso. Tutte le lezioni tenute dall'ISREC avranno luogo durante l'anno scolastico 2019-2020.

20 gennaio, "nei luoghi della guerra e della Resistenza a parma"

Lunedì 20 gennaio è iniziato anche per quest'anno il progetto didattico "Nei luoghi della Guerra e della Resistenza a Parma" realizzato da Isrec Parma e dal Comune di Parma, rivolto a studenti di scuola superiore. Il primo incontro di formazione è stato tenuto da Marco Minardi (Isrec Parma).

Per maggiori dettagli sul progetto clicca qui

Carousel imageCarousel image

17 gennaio, dalla repubblica di weimar al totalitarismo nazista

Venerdì 17 gennaio si è tenuto il secondo incontro di formazione per gli studenti che parteciperanno al Viaggio della Memoria 2020. L'incontro, dal titolo "Dalla Repubblica di Weimar a totalitarismo nazista", è stato tenuto da Teresa Malice e Carlo Ugolotti (Isrec Parma).

Carousel imageCarousel image

16 gennaio, presentazione volume "tante braccia per il reich!"

Giovedì 16 gennaio è stato presentato presso la sala Isrec il volume "Tante braccia per il Reich" a cura di Brunello Mantelli (Mursia editore, 2019. Sono intervenuti il curatore (Università della Calabria), Toni Rovatti (Unibo/Insmli) e Marco Minardi (Isrec Parma). La presentazione si inserisce all'interno del programma della Giornata della Memoria 2020.


Carousel imageCarousel imageCarousel image

10-11-12 gennaio, posa pietre d'inciampo a parma e provincia

Nei giorni 10, 11 e 12 gennaio Isrec Parma in collaborazione con le istituzioni locali e la Comunità ebraica di Parma ha realizzato la posa di 19 nuove Pietre d'inciampo a Parma, Mezzani, Sorbolo, Fidenza, Langhirano e Torrechiara. Alla posa era presenta l'artista tedesco - nonché ideatore del progetto - Gunter Demnig, le pietre sono dedicate alla memoria di 19 deportati: i partigiani Nando e Renzo Pincolini, Gualtiero Rebecchi, Evaristo Saccani e Mario Vietta; gli antifascisti Guido Camorali, Renzo Ildebrando Bocchi e Augusto Olivieri; gli ebrei Carolina Blum, la famiglia Isakovic, Armando e Roberto Bachi e la famiglia Israel; gli internati militari Gino Amadasi e Gino Ravanetti.

Le loro storie e quelle degli altri deportati a cui sono state dedicate le pietre d'inciampo negli scorsi anni si possono leggere nel portale Pietre d'inciampo Parma

Per il servizio di 12TgParma clicca qui

Carousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel image

7 gennaio, la germania di weimar tra storia e rappresentazione

Martedì 7 gennaio presso la sala del nostro istituto si è tenuto il primo incontro di formazione per gli studenti che partiranno per il Viaggio della Memoria 2020. Sono intervenuti Carmen Motta (Presidente Isrec Parma), Francesco Filippi (Associazione Deina) e Carlo Ugolotti (Isrec Parma). Tema dell'incontro: "La Germania di Weimar tra storia e rappresentazione"

Carousel imageCarousel image